In riferimento alle bollette per il Servizio Idrico Integrato emesse a cura di Colline Comasche Srl, ancora in corso di distribuzione per cause non imputabili direttamente alla nostra società, con la presente si fa presente a tutti gli utenti:

  • la SCADENZA per il pagamento delle stesse, indicata nel 14 gennaio 2019, non è da ritenersi più valida. Ogni utente, infatti, avrà la possibilità di saldare l’importo della bolletta, senza alcun costo aggiuntivo, entro il prossimo VENERDÍ 15 FEBBRAIO 2019.
  • l’indicazione, nella bolletta, della dicitura USO DOMESTICO NON RESIDENTE, tra i “dati della fornitura e del contratto”, è frutto di un mero errore di stampa. Tale inesattezza, in questo caso, non ha comportato alcuna ripercussione sugli importi di ogni singola bolletta in quanto questi sono stati calcolati nel rispetto della Deliberazione N. 72/2017/R/Idr “Approvazione dello specifico schema regolatorio, recante le predisposizioni tariffarie per gli anni 2016-2019, proposto dall’Ufficio d’ambito di Como” dell’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico (oggi ARERA). Le tariffe applicate nel territorio di Albiolo non hanno, quindi, subito alcun rincaro o variazione. Del resto sono identiche a quelle utilizzate fin dal 1° gennaio 2018 dalla precedente gestione che era effettuata direttamente dall’Amministrazione Comunale.

Gli elenchi in possesso della nostra società sono già stati aggiornati  quindi nella prossima bolletta, che vi perverrà da Como Acqua, ci sarà la corretta attribuzione della residenza.

Como Acqua Srl, che dal 1 gennaio 2019 ha incorporato la società Colline Comasche Srl, ribadisce che le inesattezze nelle bollette non comportano alcuna CONSEGUENZA per gli utenti.

Como Acqua Srl si scusa ancora con la cittadinanza di Albiolo per il disagio provocato, del quale del resto non ha alcuna responsabilità.

Lurate Caccivio, 16 gennaio 2019

                                                                                                          Il Direttore

                                                                                                               Ing. Giovanni Mancini